• DIFFERENZA TRA DPI e SENS
  • NEW TECH
  • QUANTO SI GUADAGNA SU TWITCH?
  • HERBALIFE - Analisi degli ingredienti
  • This is slide 5 description. Go to Edit HTML of your blogger blog. Find these sentences. You can replace these sentences with your own words.

martedì 2 giugno 2020

La verità sui braccialetti di rame e magnetici: sono una truffa?


BRACCIALETTI DI RAME: RECENSIONE

sono utili i braccialetti di rame

QUALI SONO GLI EFFETTI BENEFICI DEI BRACCIALETTI DI RAME?

Recensione e reale beneficio dei braccialetti di rame al 100%

Se i braccialetti di rame andavano di moda anni fa, ora sono più in voga quelli magnetici. Anzi, alcuni hanno addirittura combinato le due cose creando braccialetti magnetici e dirame. Ma a cosa servono realmente questi braccialetti?

I vari produttori specificano che questi dispositivi hanno effetti benefici grazie ad un aumento della circolazione, proprietà anti-infiammatorie e aumento della temperatura/metabolismo. Ma attenzione, alcuni si spingono oltre, enunnciando una serie di fessererie incredibili senza nessuna prova scientifica, solitamente inserendo ogni tanto la famosa frase "alcuni studiosi sostengono che", quando in realtà la cosa è palesmente falsa. Nessuno scienziato al mondo sostiene assurdità del genere. Ma vediamo alcune.

Elenco delle falsità sui braccialetti di rame

Questi bracciali sono ritenuti in grado di riequilibrare il benessere psicofisico della persona che li indossa. Si crede infatti che il loro aspetto cambi a seconda dello stato di salute di chi li porta al polso o alla caviglia: la luminosità è sinonimo quindi di buona salute mentre l’opacità indicherebbe uno stato di stress o infermità.
I bracciali composti da questo materiale infatti, insieme ai bracciali magnetici, sono tradizionalmente impiegati per combattere il mal di testa e contrastare disturbi di natura reumatica.
Il loro effetto sarebbe quello di alleviare i dolori e i gonfiori causati dalle infiammazioni articolari e di evitare la rigidità dovuta all'artrite reumatoide e all'osteoartrosi. Quindi, anche quando un soggetto soffre di tali fastidi, la sua mobilità non viene totalmente compromessa dalla malattia grazie all’effetto del rame che, indossato semplicemente al polso, riesce a rilasciare una sorta di sostanza utile a ridurre le infiammazioni e i conseguenti dolori su tutto il corpo.
Pensate che alcuni pensano che  il rame del braccialetto viene assorbito dal corpo attraverso la cosiddetta micronutrizione transdermica (visto che il rame è un ottimo conduttore di calore) e, grazie a questo processo, la persona ne trae giovamento. Addirittura l’assorbimento di rame tramite il sudore viene considerato maggiormente efficace rispetto all’assunzione orale di un integratore; poiché in questo modo esso entra direttamente nel sangue senza dover passare per il fegato, e si evita il processo di metabolizzazione preliminare.
Questi bracciali sembrerebbero utili anche in caso di stanchezza e di affaticamento fisico, oltre ad essere in grado di rinforzare le difese del sistema immunitario. Per di più parrebbero favorire la distensione dei muscoli e prevenire l’insorgenza delle infezioni.
Il rame, infatti, era usato sin dall’antichità per le sue proprietà antibatteriche, in grado di bloccare e impedire la crescita di batteri, virus e microrganismi. Così come testimoniano gli antichi papiri, infatti, il rame veniva impiegato per disinfettare le ferite e per depurare l’acqua.

So che fa ridere, ma sono proprio queste le cose che convincono le persone ignoranti
Le assurdità non sono finite, i venditori sostengono che indossando questi bracciali si riscontrerebbero anche esito positivi sul benessere della psiche: avrebbero cioè la capacità di ridurre lo stress e di favorire il sonno e il rilassamento. Le due estremità del bracciale, adeguatamente separate e mantenute a distanza l’una dall’altra, sarebbero in grado di convogliare le energie positive verso la persona e di allontanare quelle negative all’esterno.

Ok, direi basta cavolate. In realtà basterebbe un po' di buon senso per capire che sono tutte fregnacce, ma analizziamo meglio perchè i braccialetti di rame e quelli magnetici non servono a nulla.

Partiamo dal presupposto che se un campo magnetico statico avesse un effetto sul nostro organismo avremmo grossi problemi di salute, dato che il campo magnetico terrestre è impossibile da schermare. I campi magnetici ad altissima intensità (maggiore di 10 Tesla) hanno dimostrato invece di alterare negativamente il metabolismo cellulare.

Per quanto riguarda l'aumento della circolazione e della temperatura, anche se fosse vero, quale sarebbe il beneficio di tutto cio? Uno stato infiammatorio non trae certo beneficio da un aumento della temperatura. Senza entrare nel dettaglio, quando avete male per una botta ad esempio, solitamente ci mettete il ghiaccio o l'acqua bollente? Mi pare abbastanza ovvia la risposta, quindi di certo bene non fa. Questi sono obiezioni banali che basterebbero che in realtà questi dispostivi sono inutili. Ad ogni modo, cosa dicono i fatti sulla reale efficacia di questi braccialetti?

In primis non sono mai stati effettuati studi scientifici che ne confermino l'efficacia, al contrario l'unico studio pubblicato su pubmed, database di studi scientifici (per chi non sapesso cosa sia segua questo link a wikipedia pubmed wiki ) dimostra che non c'è nessuna reale differenza tra indossarlo o meno. Nell'articolo sono stati confrontati gli effetti tra normali braccialetti (placebo) contro braccialetti magnetici o di rame, e si è visto che non cambia niente. In pratica hanno fatto portare a delle persone per un tot di giorni entrambi i braccialetti (quelli normali e quelli magnetici di rame) e si è visto che non cambiava niente.

Per chi volesse leggere l'articolo completo ecco il link a pubmed → Braccialetti vs placebo

In conclusione, se vi piacciono per un motivo estetico compreteli pure, ma visto che questi dispositivi hanno un costo spesso elevato, vi consigliamo di usare i vostri soldi per qualcosa di più utile, dato che sicuramente non servono a niente per la salute.

domenica 31 maggio 2020

COME DISATTIVARE WOW FI FASTWEB

COME FARE PER DISATTIVARE IL WOW DI FASTWEBdisattivare wifi wow

GUIDA FACILE PER DISATTIVARE WIFI WOW FASTEWEB

Stai cercando un modo per elimiare la rete wifi wow di fastweb?


WOW FI è il vantaggio esclusivo di Fastweb che ti permette di navigare in Wi-Fi anche quando sei fuori casa grazie a più di 1 milione di punti di accesso in tutta Italia. Peccato che non sia per niente un vantaggio per chi ha l'abbonamento fastweb!

Se forse non lo sai, il tuo modem fastweb a casa genere una rete WOW-FI alla quale possono collegarsi gli altri utenti Fastweb. Quando tu ti colleghi al WOW-FI per strada ti stai collegando ai modem di altre persone come me e te che usano Fastweb. 

Potrebbero esserci mille motivi per cui un utente decide di non avere il WOW-FI attivo, soprattutto molti non vogliono che il router di casa generi una rete wifi aggiuntiva per il WOW-FI, facendo da access point per altre persone. E comunque, visto che è un SERVIZIO NON RICHIESTO che viene attivato da Fastweb, la procedura per disattivarlo dovrebbe essere semplice e immediata, invece pare che "sia difficile".  
Spesso Fastweb non voleva proprio disattivarlo, rimandando il tipico messaggio  "la pratica non è andata a buon fine". 
In passato infatti servivano molte richieste e tentativi all'assistenza fastweb per disattivare il WOW-FI. 
Adesso per fortuna la procedura è più semplice, probabilmente a causa delle numerose lamentele da parte degli utenti.

Ecco come fare se non vuoi più avere il WOW-FI attivo

  • Andate sul sito di fastweb e loggate sulla vostra area personale
    • potete usare direttametne questo link myfastweb
  • scegliete la sezione abbonamento
  • in fondo alla sezione trovate lo stato del WOW-FI e il bottone DISATTIVA
  • servono fino a 5 giorni dopo la scelta per vederlo disattivato!
Fatemi sapere se si disattiva veramente perchè molti riportano che anche se risutla disattivato in realtà dal modem si vede lo stesso il WOW!

martedì 26 maggio 2020

CASTING PER ATTRICE PORNO PER NUOVO CANALE PORHNUB ESCLUSIVO

CERCASI RAGAZZE PER CANALE PORNHUB AMATORIALE

cercasi ragazze per video

CASTING PER VIDEO PORNO

Nuovo canale pornhub ricerca ragazze per girare video porno amatoriali

Qualità e sicurezza garantinti - Non si tollera il trash!

Se desideri girare un video porno amatoriale, la Vitello d'Oro Production ricerca ragazze per la creazione di un nuovo canale pornhub certificato.
Lo stile del canale sarà la classe e la sensualità dei contenuti, tenendo in considerazione il punto di vista femminie e l'aspetto emotivo dell'atto sessuale.
Assolutamente quindi vietati ogni forma di trash o volgarità.  Saranno quindi escluse ragazze volgari, prostitute o qualsiasi elemento non ritenuto idoneo. 

Il canale nasce proprio per fornire una alternativa di lusso ai porno italiani, spesso grezzi e volgari, caratterizzati da una qualità molto discutibile degli attori e delle riprese. Non serve fare nomi per sapere a quali realtà ci stiamo riferendo. 

Lo stile del canale sarà quindi quello di incontri reali tra amanti, con particolare attenzione agli aspetti emotivi ed espressivi del volto e del linguaggio del corpo. Nessuna ripresa dei genitali ravvicinata, pratica ritenuta volgare, obsoleta e per nulla sensuale.
Si prediligono quindi ragazze snelle, acqua e sapone, con il classico aspetto "della porta accanto".
Lo scopo è infatti simulare situazioni reali per raggiungere il massimo coinvolgimento emotivo dello spettatore. Per essere più chiari lo stile sarà quindi "first time", "real lovers", "real girlfriend".
Sono comunque ben accette ragazze con stili particolari, come tatuaggi, dark o gothic, purchè siano aggrazziate e con un buon portamento.

Si ricorda che porno amatoriale, non sigifica bassa qualità. Come ad esempio alcuni canali Youtube con contenuti eccellenti, sono sempre a gestione amatoriale.

casting ragazze canale pornhub

Possibilità di mantenere l'anonimato! Se non desideri essere vista in volto il video verrà editato in modo che tu non possa essere riconoscibile in nessun modo.

Possibilità di soft porn! Se non vuoi fare atti sessuali completi, c'è la possibilità di video  più "tranquilli" come ad esempio preliminari, petting o autoerotici. Anche solo video di un bacio senza nudità. Riteniamo infatti che l'erotismo non sia solo la penetrazione, ma anche un bacio possa essere eccitante, se dato con la passione e il desiderio.

A tutte le interessate contattare via mail VitelloDoroProduction

Requisiti minimi:
Aver compiuto almeno 18 anni e di età
BMI massimo 22
3 Foto: figura intera frontale e posteriore, primo piano

Le candidature ricevute via mail che non rispettano i requisiti verranno cestinate senza rispposta!

Vantaggi per le attrici:
Condivisione permanente delle entrate generate dalle visualizzazioni del video!



martedì 19 maggio 2020

REDDITO DI CITTADINANZA: risposta a tutte le domande

DOMANDE E RISPOSTE SUL REDDITO DI CITTADINANZA 


dubbi reddito di cittadinanza

Tutte le risposte ai quesiti più diffusi sul reddito di cittadinanza

Non riesci a trovare la risposta che cerci riguardante il reddito di cittadinanza? 
L'INSP non risponde mai al telefono?
Come si fa domanda? 
Perchè prendo così poco di rettido?
Ho sbagliato a fare l'ISEE, cosa devo fare?
Quanto devo aspettare per avere il reddito di cittadinanza?
Quando ricaricano i soldi sulla carta?
Posso comprare la lavatrice con il reddito?


Queste sono solo alcune delle domande che i beneficiari del reddito chiedono tutti i giorni. Delle numerose guide disponibili online, nessuna risponde veramente, perchè sono solo un copia incolla delle informazioni già disponibili. Le vere domande però sono altre. In questa raccolta si cercherà di rispondere a tutte le domande possibili fatte dalle persone sul reddito di cittadinanza. Le risposte sono verificate e provengono da chi ha già il reddito e conosce bene la procedura. Nel caso non trovaste la vostra risposta, lasciate un commento in fondo alla pagina. Le nuove domande verranno aggiunte man mano.

Quanto tempo passa dopo la compilazione della domanda?

Dal momento in cui si fa richiesta di reddito di cittadinanza passano da 1 a 3 giorni per ricevere il primo sms di conferma. In questo sms c'è scritto che la domanda è acquisita vi verrà dato il numero di protocollo Questo messaggio indica solo che l'inps ha ricevuto la domanda e farà i controlli necessari. Per la risposta dell'inps bisogna aspettare il giorno 15 del mese successivo Ad esempio: domanda fatta il 5 Giugno -- risposta il 15 Luglio. Domanda fatta il 29 Giugno, risposta il 15 Luglio.  

Come posso vedere se la domanda è stata accettata?

Dopo il 15 del mese, l'INPS solitamente ha finito i controlli e risponderà dicendo che la domanda è stata rifiutata oppure accolta. Accolta significa che riceverete il reddito di cittadinanza. Per verificare l'esito bisogna accedere al sito dell'INPS usando il codice di accesso oppure lo spid

Come accedo al portare dell'INPS?

Accedere da qui al portale dell'INPS. Se non avete i codici di accesso dovete farne richiesta seguendo le informazioni sulla pagina, cliccando istruzioni per l'accesso. Vi consigliamo di fare lo SPID perchè più comodo e veloce. Per fare lo SPID bisogna andare in posta.

Se non ho ricevuto il secondo messaggio posso andare lo stesso in posta?

Il primo messaggio via SMS arriva sempre. Il secondo di conferma spesso non arriva, ma se l'INSP non ha ancora inviato l'esito non potete andare in posta. Se invece la vostra domanda è stata accettata e rendicontata alle poste, potete andare a ritirare la carta anche senza aspettare altri messaggi.

Sono passati 30 giorni dalla mia domanda, ma non ho avuto ancora esito, cosa devo fare?

Alle volte l'INPS ci mette più tempo a rispondere, se è passato più di un mese e comunque dopo il giorno 15 non avete avuto risposta, è meglio contattare l'INPS e chiedere se c'è qualche problema. Alle volte succede che ci sono degli errori, ad esempio nell'ISEE.

Quali redditi devo dichiarare per fare l'ISEE?

I redditi di 2 anni precedenti alla domanda. Esempio: domanda 2020, redditi e patrimonio 2018. 

A cosa serve l'ISEE corrente?

Se la vostra situazione economica è cambiata da poco e non avete soldi o reddito, potete chiedere l'ISEE corrente e rientrare nei parametri del reddito lo stesso.

Devo per forza andare in un CAF o un PATRONATO per fare domanda?

Se potete accedere al portale dell'INSP, potete fare tutto da soli, sia fare l'ISEE che la domanda del reddito.

Cosa posso comprare con il reddito di cittadinanza?

TUTTO quello che volete tranne: online (amazon, zalando, euronics, ecc), gioielli, pellicce, prodotti finanziari, giochi d'azzardo, negozi di antiquariato. L'assicurazione della macchina rientra tra i prodotti finanziari, quindi NON si può pagare. 

Posso comprare un elettrodomestico che costa più di 100 euro?

Non c'è limite a quello che volete comprare. Se volete una lavatrice da 400 euro potete spendere tutto il mese per comprare la lavatrice. Quindi se vi serve un cellulare potete spendere quello che volete per comprarlo.

Ho isee zero, perchè prendo pochi soldi? 

Il reddito di cittadinanza non dipende solo dall'ISEE, ma anche dal patrimonio mobiliare, dal reddito della famiglia e da tutti gli altri sussidi ricevuti. Se quindi voi non lavorate e avete reddito zero, ma abitate con la nonna che riceve la pensione, quelo fa reddito e prenderete meno soldi!

Domanda del reddito di cittadinanza rifiutata, come controllo perchè?

Accedendo al sito dell'INPS e controllando l'esito della domanda, è possibile vedere anche perchè è stata rifiutata, premendo sulla casalle rossa con il pollice verso il basso.


E' obbligatorio fare la DID - disponibilità immediata al lavoro?

Si, è obbligatorio. Ogni persone che riceve il reddito di cittadinanza deve comunicare la disponibilità immediata al lavoro sottoscrivendo la DID. 


Come si fa a fare la DID online? 

Bisogna iscriversi sul sito governativo dell'ANPAL e seguire le istruzioni: qui

Come controllo il credito residuo del reddito di cittadinanza?

Ci sono diverse strumenti per controllare il saldo della carta RdC. Il numero da chiamare per sapere quanto importo c’è sulla carta RdC è il seguente: 800 666 888 
Chiamando questo numero vi risponderà una voce registrata che vi illustrerà le varie funzioni del servizio telefonico per la carta reddito di cittadinanza, con il quale si può anche bloccare la card in caso di smarrimento o furto. Il servizio per il saldo carta è utilizzabile cliccando sul tasto “1”; sempre qui sarà possibile registrarsi al servizio via SMS con il quale potete ricevere aggiornamenti sulla carta direttamente sul vostro telefonino (non sempre funziona).
Ovviamente per conoscere il saldo della carta dovete indicare le 16 cifre indicate sulla stessa; prima di telefonare, quindi, accertatevi di avere la prepagata a disposizione. Il secondo metodo è la verifica dell’importo direttamente da ATM, ossia dallo sportello Postamat dal quale potete anche prelevare una parte della somma in contanti. 
 Infine c’è la possibilità di consultare il saldo accedendo al sito ufficiale - redditodicittadinanza.gov.it - dove è disponibile il servizio di verifica del saldo della carta RdC; ricordiamo però che questo servizio è accessibile solamente da coloro che sono in possesso dell’identità digitale SPID


Quanto posso prelevare in contanti con la tessera?


Dipende dal numero di persone del nucleo familiare. La cifra massima per una sola persona è 100 euro, questa cifra aumenta se siete più persone nel nucleo familiare  nel caso di una coppia sposata si arriva a 140,00€ (parametro di scala pari a 1,4), o anche a 180,00€ per la coppia sposata con due figli minorenni. In ogni caso l’importo prelevabile non può superare i 210,00€ mensili, 220,00€ per i nuclei familiari con una o più persone in condizione di disabilità. Quanto appena detto non si applica invece per la pensione di cittadinanza per la quale è stato eliminato qualsiasi limite relativo al prelievo in contanti

Che giorno vengono caricati  i soldi sulla carta?

Solitamente la ricarica del reddito di cittadinanza avviene il 27 di ogni mese, alcuni mesi la data è cambiatata, come ad esempio il 25. Se non vi sono avvisi ufficiali la data è sempre il 27

Quanto tempo ho per spendere i soldi del RDC?

Una volta ricevuti i soldi del reddito, si hanno 30 giorni per consumarli, significa che non è necessariamente alla ricarica sucessiva, ma sempre dopo un mese. Unica eccezzione è la prima ricarica. Dato che l'esito è intorno al 15 del mese, i soldi li avrete in anticipo rispetto alla ricarica del 27 del mese rispetto agli altri. In questo caso il 27 non avrete già una nuova ricarica, ma dovrete aspettare il mese sucessivo. Ad esempio: reddito apprivato il 15 luglio, ricarica sucessiva 27 agosto.

lunedì 18 maggio 2020

SANIFICAZIONE CON OZONO: non serve e fa male all'uomo

L'OZONO UCCIDE VERAMENTE IL CORONAVIRUS?

sanificazione con ozono efficacia

OZONO: sanificazione non efficace contro il Coronavirus

Siamo sicuri che l'ozono funzioni veramente contro il COVID19?
Siamo certi che l'ozono non sia dannoso per la salute?
Si può sterilizzare con l'ozono?


Grazie al decreto riapertura della fase 2 della crisi per il Coronavirus, la gente si sta attrezzando per sanificare i locali. Vanno molto di moda gli apparecchi per sanificare che utilizzano l'ozono. Molti offrono un servizio o addiruttura vendono apparecchi di questo tipo. Ma siamo sicuri siano efficaci? Dato che sono molto cari, non sarebbe meglio controllare se l'ozono serve per sanificare dal Coronavirus?

Il rapporto dell'istituto superiore di sanità Rapporto sanificazione covid19 ha valutato l'efficacia del ptincipali disinfettanti o sistemi di sanificazione ambientale, affermando: ...non si rilevano ad oggi evidenze in letteratura che dimostrino l’efficacia della sanificazione mediante ozono su superfici contaminate da SARS-CoV-2.

Avete letto bene, non ci sono prove che ne dimostrino l'efficacia. Quindi l'ozono potrebbe non servire a niente. Ma forse è sfuggito un fattore importante: l'OZONO E' DANNOSO PER LA SALUTE!
La cosa buffa che diminuisce le capacità immunitarie per le infezioni polmonari... giusto perfetto per la polmonite del Coronavirus. Ma vediamo nel dettaglio qualis sono gli effetti dell'ozono sul corpo umano:

La presenza di elevati livelli di ozono danneggia la salute umana, quella degli animali e delle piante (ne influenza la fotosintesi e la crescita) e produce il deterioramento dei materiali.
Gli effetti principali che ha sull'uomo sono: irritazioni agli occhi, al naso, alla gola e all'apparato respiratorio
In particolare chi viene a contatto con l'ozono può cominciare a tossire, sentire un senso di irritazione in gola e nei polmoni. Questi sintomi possono continuare per alcune ore dopo una esposizione ad alti livelli di ozono e possono essere anche dolorosi.

Soprattutto, l´ozono può ridurre anche la funzione polmonare. Significa che diminuisce la quantità di aria che si riesce a respirare. L´ozono può rendere più difficile respirare profondamente, e se si sta facendo una attività faticosa all´aperto ci si rende conto di respirare più in fretta e meno profondamente che di norma.

 L´ozono può aggravare l´asma e altre patologie respiratorie. Quando i livelli di ozono sono alti, diventa più probabile che gli asmatici possano avere un attacco, che richiede un uso di farmaci o una visita medica. Infatti l´ozono rende gli asmatici più sensibili agli allergeni che scatenano l´attacco. Inoltre gli asmatici sono più sensibili alla riduzione della funzione polmonare e all´irritazione che l´ozono provoca nel sistema respiratorio.

L´ozono può aggravare le malattie croniche del polmone, quali enfisemi e bronchiti. L´ozono può provocare l´infiammazione del sottile strato di cellule che riveste le vie respiratorie. Questo effetto è stato paragonato a quello di una scottatura da raggi solari sulla pelle. Si determina un danno sulle cellule e in pochi giorni quelle danneggiate sono rimpiazzate e vi è una esfoliazione come per la pelle dopo una scottatura solare. Se succede frequentemente vi possono essere dei danni a lungo termine, con una riduzione della qualità della vita.

Altri effetti sulla salute:  Alcuni studi su animali hanno suggerito che l´ozono possa ridurre le capacità del sistema immunitario a combattere le infezioni dell´albero respiratorio. La maggior parte di questi effetti sono considerati a breve termine e cessano una volta che gli individui non sono più esposti a elevati livelli di ozono. Ci si preoccupa però che danni derivati da ripetute esposizioni di breve durata possano portare a cambiamenti permanenti del polmone. Per esempio, ripetute esposizioni all´ozono dei polmoni in fase di sviluppo dei bambini possono portare ad una riduzione della funzione polmonare una volta adulti. Inoltre, l´esposizione ad ozono può accelerare il naturale processo di invecchiamento della funzione polmonare. Misure per ridurre l’esposizione

Per ridurre l’esposizione e gli eventuali effetti dannosi sulla salute è necessario: limitare l’uso di fonti indoor, quali strumenti elettrici ad alto voltaggio, apparecchi che producono raggi ultravioletti e filtri elettronici per pulire l’aria assicurare una corretta localizzazione e manutenzione delle fonti indoor mantenere una buona ventilazione degli ambienti utilizzare un sistema di ventilazione meccanica dotato di filtri speciali al carbone attivo in grado di convertire l’ozono in ossigeno.

Quindi i propietari di attività come palestre o ristoranti, dovrebbero tenere in considerazione queste cose e magari cercare un metodo alternativo per sanificare gli ambienti.

giovedì 30 aprile 2020

LISTA NOZZE: I REGALI MIGLIORI SELEZIONATI DA AMAZON

COSA FARSI REGALARE NELLA LISTA NOZZE?

Amazon seleziona per voi i regali più belli e utili per la lista nozze

Evitate di farvi regalare cose inutili al vostro manitrimonio: scegliete i regali suggeriti di Amazon

A questo link potrete trovare i regali di nozze più popolari selezionati per voi da Amazon: Lista nozze

Costruite la vostra nuova vita insieme con i milioni di prodotti disponibili su Amazon.
Potete desiderare dalle macchine fotografiche ai materassi, dai barbecue ai Buoni Regalo: su Amazon troverete tutto quello che cercate per create una Lista Nozze unica quanto voi due.
Puoi richiedere qualsiasi regalo al mondo.

Installa "Amazon Assistant", il componente aggiuntivo per browser e Amazon e aggiungi alla tua Lista Nozze qualsiasi prodotto che trovi su internet.

Nulla batte il momento del “lo voglio”, ma fare preparativi per una vita di avventure insieme ci va molto vicino: la Lista Nozze di Amazon è qui per questo. Non ci sono limiti: la Lista Nozze è fatta per emozionarti. Desidera qualsiasi prodotto, su Amazon ed oltre: grazie alla nostra Lista Desideri Universale puoi richiedere qualsiasi regalo presente su Internet. Scegli i tuoi regali dalla selezione più grande del mondo, e in più personalizza le tue scelte con immagini, commenti, e tanto altro. Le opzioni di spedizione di Amazon faranno arrivare i prodotti direttamente a casa tua senza preoccupazioni. Sarà facilissimo ringraziare tutti i parenti e gli amici che contribuiranno a concretizzare la tua Lista Nozze. Crea oggi la tua Lista Nozze di Amazon e preparati per il vostro percorso insieme.

I principali vantaggi ad usare Amanzon per la tua lista nozze

Lista dei ringraziamenti: teniamo traccia di chi ha comprato quale regalo e quando: sarà facilissimo ringraziare tutti gli ospiti
Consegne veloci illimitate: I regali arriveranno direttamente a casa vostra, e con Prime le spedizioni sono illimitate e senza costi aggiuntivi.
Rendetela unica: potete caricare le vostre foto preferite, aggiungere i commenti e selezionare i prodotti che desiderate di più.


 

lunedì 27 aprile 2020

MANGIARE TROPPA FRUTTA SECCA FA MALE?

QUANTA FRUTTA SECCA BISOGNA MANGIARE?

quanta frutta secca mangiare

TROPPA FRUTTA SECCA FA MALE ALLA SALUTE?

C'è un limite a quanta frutta secca si può mangiare?
Fa ingrassare mangiare troppa frutta secca?

Adoro la frutta secca e ho pensato che fosse salutare. Ma ho sentito che si ingrassa molto mangiando frutta secca, il che non va bene. Qual è la verità?
Il problema principale è sempre quante calorie si mangiano complessivamente. Se si consumano troppe calorie, anche di cibi sani, questo porta ad un aumento di peso. ovviamente la frutta è una fonte salutare di calorie. Questo è vero sia per la frutta secca che per la frutta fresca.
Ci sono alcuni avvertimenti, tuttavia. Poiché la frutta secca è molto meno pesante della frutta fresca da cui proviene, è più facile consumare più calorie mangiando frutta secca.
Raramente mangio tre albicocche fresche o 30 grani di uva nel corso di poche ore, ma frequentemente consumo più di tre albicocche secche e molta uvetta.
Un'altra questione preoccupante è che alcuni produttori di frutta secca aggiungono zuccheri alla frutta secca (che già contengono i loro zuccheri naturali). Gli zuccheri aggiunti sono assolutamente da evitare, perchè non solo apportano molte calorie, ma si è visto che sono deleterie per l'aumento del colesterolo.

La frutta secca però contiene più fibre e più antiossidanti rispetto alla frutta fresca, a parità di peso. La fibra combatte le malattie cardiache, l'obesità e alcuni tipi di cancro (in particolare quello al colon). Le persone con diete ricche di fenoli vegetali hanno infatti tassi più bassi di malattie cardiache, diabete, diversi tipi di cancro e possibilmente malattie degenerative del cervello.

Quindi, continuate a mangiare frutta secca perchè piena di nutrienti sani senza limitazioni. Ovviamente evitate gli zuccheri aggiunti e occhio alle calorie complessive!

 

venerdì 24 gennaio 2020

CORONAVIRUS: quali sono i sintomi e quanto è pericoloso il virus cinese?

virus cinese 2020

CORONAVIRUS: FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Il virus cinese è una minaccia globale?


Molta strada è stata fatta da quando, lo scorso dicembre, alcuni abitanti della città cinese di Wuhan iniziarono ad accusare sintomi simili a quelli dell’epidemia del 2003, provocata da SARS-CoV. Grazie al sequenziamento genico, si è potuto poi constatare che il virus, appartenente al genere Coronavirus, così come i già conosciuti SARS-CoV e MERS-CoV, non fosse mai stato riscontrato prima nell’uomo.

"2019-nCoV" è il nome che gli è stato attribuito. Purtroppo però, la frenesia della ricerca scientifica è stata conseguenza della rapidità di espansione del virus stesso. Inizialmente, gli interessati sembravano tutti circoscritti a un mercato del pesce a Wuhan dove vi era la compravendita di animali vivi. In poco tempo, però, si sono registrati casi in Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Taiwan, Hong Kong, Singapore, Vietnam, Arabia Saudita e persino a Washington, USA: l'uomo, sui trent'anni, era stato a Wuhan per un viaggio e, ritornato in patria, aveva iniziato ad accusare i primi sintomi. Ora si trova in condizioni stabili al Providence St. Joseph Health, nello stato di Washington.

Una signora sulla sessantina, di Chicago, sarebbe il secondo caso confermato di infezione negli States. Nel Regno Unito, di 14 casi sospetti, 5 sono risultati negativi, gli altri 9 sono in attesa di risultato. Le notizie si susseguono veloci come missili, e il bilancio dei casi sale. Ieri sera, l'Italia veniva interessata in prima linea per il sospetto di un caso a Bari: una cantante lirica rientrata da Wuhan aveva accusato sintomi simili-influenzali. Posta in isolamento, le prime analisi sembrerebbero escludere l'ipotesi che si tratti di 2019-nCoV, nell'attesa dei risultati di provenienza dall'Istituto Spallanzani di Roma. Secondo l’Imperial College London, il numero d’infettati dal coronavirus in Cina supera le quattromila unità, e 26 dovrebbero essere i decessi (881 è il numero dei casi ufficialmente confermati al momento della stesura di questo post).

Giorno dopo giorno, grazie all’incessante lavoro che sta occupando molti studiosi, scopriamo nuove informazioni sul temuto virus. Secondo Gao Fu, direttore generale del CDC cinese, il nuovo virus così come quello responsabile dell’epidemia di SARS, sono entrambe mutazioni dell'HKU9-1, un virus trovato nei pipistrelli della frutta, principali indagati come serbatoi. Secondo ricerche bioinformatiche più precise, invece, attraverso un’approfondita analisi dei codici genetici, un probabile ospite intermedio del virus potrebbe essere stato un serpente. Infatti, in natura, i pipistrelli sono spesso prede dei serpenti e il virus si sarebbe potuto trasmettere dai primi ai secondi e poi all’uomo. A conferma di ciò, un gruppo di studiosi ha verificato, attraverso il confronto dell’uso relativo dei codoni sinonimi (RSCU) tra 2019-nCoV e i possibili serbatoi di animali selvatici, che il 2019-nCoV stesso sembrerebbe essere un virus ricombinante tra il coronavirus del pipistrello e un coronavirus di origine ignota. Tale ricombinazione sarebbe avvenuta proprio nei serpenti. Ma mentre una foto di una ragazza cinese intenta a cibarsi di un pipistrello nonostante il pericolo sanitario, si apprestava a diventare virale, su Nature veniva avanzata l'ipotesi intenta a smentire l'interessamento dei serpenti, in quanto non ci sono dati di trasmissione della famiglia di Coronavirus in animali che non siano pipistrelli, ricci o polli. C'è da inserire, quindi, il tassello mancante in questa catena di trasmissione. Nonostante si ritenesse che il virus potesse essere trasmesso soltanto attraverso contatto con gli animali, il dottor Zhong Nanshan, capo del team cinese che sta conducendo gli studi sul nuovo virus, ha affermato che in realtà, la trasmissione può avvenire anche per contatto interumano, tramite saliva. Notizia che ha portato lo European Centre for Disease Prevention and Control - ECDC a classificare il rischio per la salute pubblica non più come "basso" ma come "moderato". In questo momento così delicato per la sicurezza mondiale, le principali organizzazioni sanitarie stanno collaborando per elaborare piani d’azione validi per il contenimento dell’attuale rischio.

La World Health Organization (WHO) sta monitorando costantemente la situazione ed è regolarmente in contatto con le autorità nazionali cinesi per fornire il supporto necessario. La situazione però è complessa. Infatti, la stessa OMS, riunitasi questo mercoledì, avrebbe dovuto rilasciare linee guida su come affrontare al meglio quest’epidemia in espansione; eppure, ha concordato su una nuova riunione per avere dati ancor più certi definendo l’emergere della malattia come "situazione complessa e in evoluzione". Per ora, la decisione è la non dichiarazione di alcuna PHEIC (Public Health Emergency of International Concern). Anche le principali testate giornalistiche sono continuamente impegnate per garantire una corretta diffusione delle informazioni. Secondo quanto riportato dal China Daily in un avviso su Twitter, Wuhan è praticamente in quarantena. I trasporti pubblici sono temporaneamente chiusi dalle 10 di giovedì e tutti i voli dall’aeroporto internazionale della città - che ha un bacino di utenza di 19 milioni di persone - sono stati cancellati per ridurre il rischio di contagio. Anche la città di Huanggang è stata chiusa al traffico e sono stati bloccati i mezzi pubblici. La stessa disposizione ha interessato, per ora, ben 12 città e un bacino d'utenza di 36 milioni di persone. I maggiori eventi pubblici che interesseranno il Paese a partire da domani 25 gennaio e per due settimane a seguire nel contesto del Capodanno, sono stati cancellati nelle città più popolose, tra cui Pechino. In Italia, il Ministero della Salute ha confermato che, come stabilito da Regolamento Sanitario Internazionale, presso l’aeroporto di Fiumicino è attiva una procedura sanitaria, gestita dall’USMAF (Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera) e SASN (Servizi Assistenza Sanitaria Naviganti), per monitorare i passeggeri dei voli che collegano il nostro Paese con Wuhan. Ciononostante, viene raccomandato di recarsi nella provincia dell’Hubei solo se strettamente necessario.

 In questo scenario sì delicato, ma che ancora non deve allarmarci oltremodo, si fa strada l’ipotesi di un nuovo vaccino per contrastare il virus. Secondo Rino Rappuoli, Chief Scientist di GSK Vaccines, nonché uno dei maggiori esperti internazionali di vaccini, la speranza risiede nel fatto che sia stata resa nota la sequenza genetica del virus. Infatti, attraverso uno dei geni che codificano le proteine di superficie dello stesso sarebbe possibile iniziare a lavorare sull’elaborazione di un vaccino; un'ulteriore tecnica sarebbe quella di prelevare un vettore virale e inserire al suo interno un gene sintetico del coronavirus.

Il Prof. Matteo Bassetti- Infettivologo, direttore della clinica di Malattie Infettive dell'Ospedale Policlinico San Martino di Genova e coordinatore del Gruppo Vaccini del Patto Trasversale per la Scienza - PTS, ricorda, però, come sviluppare un nuovo vaccino non sia affatto cosa semplice e come sia necessario del tempo per praticare le dovute sperimentazioni. Anche sul fronte antivirali c’è molto da lavorare: Il chimico scettico ci ricorda come inibitori di proteasi, inibitori di elicasi e entry inhibitors attualmente a disposizione, sembrino non funzionare contro il nuovo e temuto coronavirus. Oltre all’impegnativa ricerca sul campo diagnostico e farmacologico, necessari sono i finanziamenti economici che dovrebbero quanto prima sopraggiungere per poter permettere la realizzazione di un concreto programma di prevenzione e terapia.

Nel frattempo è bene essere informati e riconoscere i segni e sintomi provocati dal virus: questi includono febbre, tosse, cefalea e difficoltà respiratorie (attenzione però, come prima manifestazione sono possibili sintomi "atipici": nausea, vomito e diarrea, così come congiuntiviti, palpitazioni e senso di oppressione toracica, possono precedere i sovracitati!). È bene, inoltre, mantenere una corretta igiene delle mani e delle vie respiratorie, adottare pratiche alimentari sicure ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie (il CDC ha definito "un contatto ravvicinato" se all'interno di circa 1.8m). A tal proposito, a Wuhan è stato raccomandato di non fare più affidamento sulle maschere N95, poco efficaci e difficili da utilizzare, ma sostituirle con quelle chirurgiche perché pensate appositamente per bloccare l’infiltrazione delle secrezioni nasofaringee. Inoltre, sono già partiti i lavori per la costruzione di un ospedale apposito in cui trattare esclusivamente questi casi, il cui termine è stato fissato tra soli dieci giorni. Il nuovo coronavirus è stato stimato possedere un livello di contagiosità analogo a quello dell'influenza, e una mortalità inferiore all'1% o, addirittura, dieci volte minore.

Un particolare plauso va rivolto a tutti gli scienziati impegnati nell’oneroso lavoro che necessariamente sta richiedendo una scoperta di tale portata. In conclusione di trattazione ricordiamo con ammirazione Carlo Urbani, dirigente dell’OMS ad Hanoi, che non si risparmiò nel dedicare la sua vita alla scoperta del virus responsabile della SARS, ma che tristemente ne morì in data 29 marzo 2003.

Copiare su internet è legale?

copiare

Copiare su Internet è illegale? 

Si può copiare su Internet?

Posso usare il contenuto di altri sul mio blog?


Sì e si chiama embedding: una tecnica diffusissima, come copiare dal compagno di banco e prendere un buon voto. Hai presente quando cerchi una notizia online e trovi la stessa sui primi 5 o 6 siti dei risultati di Google? Ecco, si copiano a vicenda o che cosa? Sì, condividono lo stesso contenuto.

Scopriamo perché dovrebbe essere legale e come è possibile trovare notizie di prima mano e non sempre la solita roba trita e ritrita. Il copyright (ovvero la parte della legge che TUTELA – ricorda questa parola – i contenuti e chi li produce) dovrebbe proteggere anche chi copia ed incolla i testi, le foto e le immagini online. Partendo da questo la domanda sorge spontanea: come è possibile che sia “legale”? La risposta si chiama embedding e vale (parrebbe) solo sul digitale. In parlamento Europeo si sta discutendo di una regola per limitarne l’uso.

Insomma, c’è copia e copia anche nel virtuale. Scopriamo come funziona copiare da altri siti. Copiare da altri siti: la tecnica embedding L’embedding non è l’altro che (letteralmente) incorporare i contenuti di un’altra pagina web (testi, immagini, video) all’interno della propria. Copiare contenuti da altri siti dovrebbe infrangere il copyright su internet eppure… Eppure, si fa. Copiare articoli blog è una delle pratiche più diffuse tra i siti di notizie, ad esempio. Ci sono, però, delle “attenuanti”. 

Quando includi un contenuto (video o immagine o testo che sia) all’interno di un’altro siti – magari persino citando la fonte – stai violando il copyright? Nì. La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha dichiarato la pratica dell’embedding legale e non richiede l’esplicita autorizzazione del proprietario e creatore del contenuto stesso. Perché? Perché quest’ultimo, caricando il video su un sito pubblico, ha automaticamente ceduto i diritti sul contenuto stesso permettendone il libero accesso e la condivisione.

Se non si potesse più praticare l’arte di copiare su internet, questi piccoli portali ne soffrirebbero e non potrebbero più nemmeno produrre quel materiale esclusivo che li motiva ad andare avanti. Per il momento l’embedding, per quanto “sbagliato” eticamente permette – bene o male – di diffondere contenuti molte volte anche molto buoni e a noi utenti fa comodo, diciamolo. Risulta molto comodo stare online, sullo stesso portale ed avere tutto quello che ci piace e ci serve. Spesso non ci chiediamo nemmeno da dove arrivi una notizia o se sia persino veritiera. In quel caso, come si fa?

L’embedding è un esempio di copiatura ha “quasi” un valore divulgativo: possono farlo tutti (con i dovuti accorgimenti) e fa in modo che contenuti vengano diffusi e che arrivino a persone che magari non avrebbero mai letto il contenuto. Se credi che la libertà di condivisione (e, qualche volta, anche di “copiare da altri siti”) sia in pericolo e vuoi fare qualcosa per cambiare la situazione, firma la petizione che stiamo portando avanti e condividila con chi conosci!

QUESTO ARTICOLO E' TRATTO DA A http://pocheparole.it
SE REALMENTE CREDONO IN QUELLO CHE DICONO DOVREBBERO ESSERE CONTENTI CHE IO ABBIA COPIATO IL LORO CONTENUTO

venerdì 17 gennaio 2020

Differenza tra SENS e DPI: meglio sensibilità o DPI bassi?

sens o dpi

REGOLAZIONE MOUSE GAMING: SENS O DPI?

DIFFERENZA TRA SENS E DPI E COME REGOLARLI

Meglio una sens bassa o un dpi basso?
Che differenza c'è tra una sens bassa e un dpi alto o una sens alta e un dpi basso?

Partiamo da una grande verità, quando si parla di settaggi per il mouse nei videogame ci sono solo molte opinioni. Ognugno crede di aver trovato il bilanciamento perfetto tra sensibilità e DPI e vi assicurerà che i loro setteggi sono quelli giusti. In realtà nessuno sa la differenza tra settare la sensibilità in gioco oppure modificare la regolazione del mouse, i DPI appunto.

E non pensiate che i PRO gamer sappiano la differenza, diversi di loro diranno semplicemente che loro si trovano bene con quella sens e quei DPI, ma non sapranno spiegarvi la differenza. Spesso le loro scelte sono semplicemente fatte in base a quello che fanno altri giocatori. Ad esempio guardano la sens di Shroud, Pow3rtv o altri gamer e usano la loro, senza in realtà sapere la logica alla base.

Differenza tra SENS e DPI

La sensibilità del gioco è una regolazione software, già questo deve fare intendere chè è una regolazione meno precisa, e cambia da gioco a gioco. Quindi tenere la stessa sens su apex, su fortnite, PUBG ecc non ha nessun senso, perchè ogni gioco è ovviamente diverso. Essendo una regolazione software modificare la sens potrebbe non avere una variazione quantificabile precisa e riproducibile. 
In linea teorica la sens del gioco esiste solo per permettere a chi non ha un mouse da gaming di poter regolare la velocità di spostamento. In passato non esistevano mouse regolabili, quindi era necessario mettere la regolazione in gioco. Il vantaggio attuale di avere la sens è poter regolare diversi aspetti della sensibilità, come ad esempio sens diversa per ogni asse, oppure sens diversa quando mirate con il tasto destro o con armi diverse (tra un fucile assalto o un cecchino). 


I DPI, dot per inch, sono invece una regolazione hardware e corrispondono in poche parole a quanti pixel il tuo mouse si sposta per ogni pollice. Questa regolazione è definita e precisa, perchè ad ogni pollice il computer sa esattamente quanti pixel ti sei spostato. Partendo da questo presupposto, la mira è sicuramente più precisa se si usa una regolazione hardware. Per capire con un esempio pratico immaginatevi una radio, la sens è la manopola che serve girare per trovare le stazioni, mentre i DPI sono il tasto numerico sulla quale è impostata la radio.

Quali sens e DPI usare allora per il vostro mouse?

I due parametri ovviamente lavorano insieme, sono una "moltiplicazione" dei due valori (Sens DPI ratio). Sens 2 e 400 DPI sono la stessa cosa di sens 1 e 800 DPI. Quindi quale è meglio?
In realtà non c'è differenza, almeno sulla carta.
Uno dei motivi pratici per decidere cosa scegleire è ricordarsi che iDPI rimangono anche quando non giocate. Questo significa che se avete dei DPI troppo bassi, quando uscite dal gioco il mouse sarà lentissimo sul desktop. Questo aspetto tuttavia è per noi marginale perchè ci interessa solamente la prestazione in game e non su windows.

Ribadisco che non c'è nessuna differenza formale tra sens al minimo e alti DPI, rispetto a sens a cannone e DPI bassissimi. Se guardate il video in fondo all'articolo, vedrete infatti che i PRO gamer di CS vanno appunto da SENS 1 DPI 1600 a SENS 12 e 400 DPI. Questo a dimostrazione che in realtà cambia poco. 

LA EFFECTIVE SENS MEDIA DI UN PRO PLAYER è 900 (DPI x SENS in game)

Dal nostro punto di vista però, ci sentiamo di consigliare una regolazione hardware rispetto a quella software. Quindi optare per una SENS bassa e un DPI alto. Alcuni PRO infatti confermano che a parità di Effective SENS, preferiscono un DPI alto perchè sono più precisi.





lunedì 13 gennaio 2020

RAID: SHADOW LEGENDS FA SCHIFO

recensione raid
RAID: SHADOW LEGENDS - RENCESIONE

RAID: Come pubblicizzare bene un gioco brutto


Serve realmente ammettere che RAID SHADOW LEGENDS è un gioco immondizia?
Vi basta notare un dettaglio: c'è un tasto che permette al gioco di fare tutto in automatico senza che voi interveniate.
La cosa interessante che praticamente tutti i giocatori sono concordi sul fatto che RAID sia osceno, mentre molti influencer fanno vedere che sia un bel gioco. Va bene il fatto che siano sponsorizzati per farlo, ma un po di contegno. La gente non è mica stupida, la merda anche se la abbellisci quello rimane.
Potrei iniziare a descrivere tutte le schifezze che ci sono nel gioco, ma avrebbe realmente senso? Basta averlo visto per più di 5 miniti per capire che fa schifo. Ok, magari se avete 10 anni e volete vedere qualche eroe popputo allora ci sta, ma altrimenti avete problemi seri se vi piace un gioco così osceno come RAID.

Una delle cose più imbarazzanti è il tasto autoplay - praticamente il giocatore non fa assolutamente nulla e guarda il gioco funzionare in automatico. Questo vi fa capire che le capacità del giocatore sono praticamente inutili, dato che vi ritroverete a premere sempre gli stessi tasti centinaia di volte. Il bello che l'ordine in cui li premete non cambia nulla.

Sinceramente non so come RAID possa essere un gioco tra i più diffusi attualmente, per me hanno solo conteggiato le persone che lo hanno scaricato per provarlo data l'hype del momento, ma non quelli che lo hanno eliminato 5  minuti dopo (la maggior parte a mio avviso).

In effetti, passato il periodo promozionale su Twitch, non c'è più nessuno che sta giocando a Shadow legend. E ci credo, mica uno vuole far fallire il proprio canale con un gioco così schifoso!