UDINE: la polizia comunale preferisce multare le persone in ospedale invece che allo stadio

Ospedale di udine multe polizia

 DIVIETO DI SOSTA CONCESSO ALLO STADIO, MULTATO ALL'OSPEDALE DI UDINE

La polizia comunale ammette: allo stadio tutto è concesso

Anche se non seguite il calcio ma siete di Udine, vi sarà sicuramente capitato di passare per lo stadio Friuli (DACIA) durante una partita. Avrete quindi notato la sosta selvaggia che interessa non solo le zone attigue i parcheggi dello stadio, ma anche tutte le vie vicine, come via Lodi o via Sagrado. Non solo si parcheggia in sosta vietata sulla strada, ma pure sopra i marciapiedi e nelle aiuole.  Una vera porcheria.
Dato che è un comportamento a mio avviso intollerabile, durante una partita ho chiesto ad un vigile in servizio perchè non multasse le macchine in divieto di sosta, la sua risposta è stata:
Ha ragione, ma siamo in Italia. Se multassi le macchine allo stadio accadrebbe una rivolta
Quindi per ammissione stessa della polizia, la sosta vietata viene consentita non perchè ci siano reali motivi di sicurezza, ma solo per evitare polemiche e per favorire le persone che vanno allo stadio a vedere l'Udinese.

Cosa ben diversa quando invece si parla di sosta vietata per le persone che devono andare in ospedale, dove quotidianamente passa il vigile a multare chi non trova parcheggio.
Badate bene che in ospedale uno DEVE andarci, perchè altrimenti rischia di morire, non è come andare allo stadio per divertirsi. Inoltre, la viabilità dell'ospedale di Udine è talmente scandalosa chè è praticamente impossibile trovare parcheggio per tutte le utenze dell'ospedale. Infatti, i parcheggi a pagamento sono nettamente inferiori alle persone che frequentano l'ospedale e non c'è alternativa alcuna per poter parcheggiare.
Inlotre, la maggior parte dei "clienti" dell'ospedale è anziana e DEVE parcheggiare vicino, altrimenti non potrebbe percorrere la strada dalla macchina all'ospedale autonomamente (tralasciando la ridicola organizzazione interna dell'ospedale, dove le persone devono percorrere chilometri per andare da una parte all'altra, molto user friendly).

Detto questo credo che la polizia comunale volontariamente controlli solo le vie intorno all'ospedale perchè sanno che ci sono multe facili da fare, altrimenti non si spiegherebbe perchè non facciano lo stesso con le vie subito adiacenti. Mi riferisco a via Colugna, dove le multe vengono fatte ogni giorno, mentre le persone che parcheggiano nella rotonda del piazzale Angelo Merigi per andare al tabacchino (quello accanto al ristorante al Faro) non vengono mai multate. E fidatevi che ogni giorno parcheggiano in piena rotonda per andare al tabacchino.
Badate bene che io non parlo di soste a rischio per la viabilità, come quelle che impediscono l'accesso alle ambulanze o che ostruiscono i passi carrabili. Parlo di soste di persone che devono entrare in ospedale e mettono la macchina lungo la strada, posteggi che risultano in divieto solo per la presenza del cartello e che formalmente non intralciano nulla. Ad esempio sono molto più a rischio le soste davanti al panificio Venier, sempre in via Colugna, quelle si ostruiscono il traffico dato che sono praticamente in mezzo alla corsia (ovviamente nessuna multa neppure lì).

Riassumento le ozpioni possibili sono quindi due:
  1. La sosta vietata lo è sempre e qualsiasi trasgressione deve essere punita.
  2. La sosta vietata va multata solo quando fa comodo al comune, che preferisce multare i poveretti che devono andare all'ospedale a curarsi rispetto alla gente che va a vedere la partita.
La prima opzione dovrebbe essere quella corretta, quindi spero che la polizia comunale di Udine inizi a fare meglio il suo lavoro. Se invece l'opzione due è quella corretta, direi solo che c'è da vergognarsi.


Commenti

Post più popolari

COME SBLOCCARE WEBCUBE 3 GRATIS