Rischio di figli scemi mangiando vegetali non biologici



Che la frutta e la verdura trattata con pesticidi facesse male era abbastanza ovvio e noto, ma stranamente studi scientifici a riguardo ce ne sono ben pochi.
Recentemente è stato pubblicato sulla rivista Lancet (articolo completo) una delle poche ricerche che analizza finalmente gli effetti dei cibi biologici (che si chiamano in realtà organici) rispetto a quelli "classici", cioè trattati con fertilizzanti chimici e pesticidi.
I risultati sembrano rimarcare l'ovvio, ma fanno emergere anche nuove informazioni interessanti.
In particolare si è visto che una donna in gravidanza che si alimenta con cibi non biologici, ha un rischio maggiore di far nascere un bambino con deficit cognitivi e quindi con un quoziente intellettivo inferiore, rispetto ad un figlio da una madre che si ciba di alimenti organici.
Come gli scienziati stessi ammettono, è opportuno approfondire ulteriormente l'argomento, dato che sono decenni che consumiamo alimenti dei quali non conosciamo bene gli effetti sul nostro organismo.

Commenti

Post più popolari

EverGreen Life: l'ulivo che costa caro e serve a poco