Essere vegani non salva la vita degli animali



Perchè essere vegani è un controsenso?

1) Essere vegani non salva la vita degli animali

Le coltivazioni uccidono milioni di insetti e piccoli animali ogni qualvolta si miete il raccolto. Se per voi ogni organismo vivente animale ha la stessa importanza, perchè una mucca dovrebbe valere più di milioni di insetti?

Pertanto mangiare solo vegetali non protegge la vita degli animali. Semplicemente selezionate degli animali e mandate al macello i restanti.
Inoltre il terreno necessita della morte di animali per essere arricchito di nutrienti, provate voi a coltivare su un terreno senza un ricambio di azoto dato dalla putrefazione di carcasse (o dal letame) e vedrete quanto riuscite a coltivare. Quindi state comunque sfruttando altri animali per coltivare.

2) Non c'è nessuna prova scientifica che essere vegani sia più salutare

Quello che invece è dimostrato è che il consumo di determinati alimenti è dannoso, ma non certo il contrario.
Dire "mangiare troppa carne fa venire il tumore" non significa di certo che non mangiandola allora il tumore non ti viene.
Per esempio non bere porta alla disidratazione, ma bere troppo comunque non fa bene.
La maggior parte dei vegani crede invece di essere più in forma di un onnivoro: non è stato dimostrato scientificamente da nessuno!


Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. E' vero che per coltivare i campi si uccidono un sacco di insetti e piccoli animali, ma essendo i campi per il 90% destinati al mangime per gli animali d'allevamento a maggior ragione l'essere vegani salva un sacco di vite. Per quanto riguarda il punto 2, che la carne e i latticini facciano malissimo ormai è un dato di fatto, tra gli altri ormai anche l'OMS lo dichiara apertamente, quindi non credo ci sia nulla da discutere in tal senso.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

EverGreen Life: l'ulivo che costa caro e serve a poco