Come proteggere la vostra bicicletta: 10 regole per evitare i furti.


Ad ognuno di noi nel corso della vita è stata rubata una bicicletta, spesso anche più di una. Dopo anni di esperienza ho capito una cosa molto importante: se i ladri vogliono qualcosa, troveranno il modo per prenderla.
Partiamo quindi dal presupposto che qualsiasi dispositivo voi usiate per chiudere la bicicletta, ha anche modo per essere eluso. 
Pertanto non crediate che il lucchetto più grande e più costoso metta automaticamente in sicurezza la vostra bicicletta da ogni furto, perché non è così.
Anche i dispositivi più moderni come GPS integrati o numeri di telaio servono a poco, basta infatti  modificare la bicicletta successivamente al furto.
Come fare allora per proteggere la nostra bicicletta?
Quello che conta realmente è usare più dispositivi diversi contemporaneamente, con lo scopo di rallentare il più possibile il furto.
Se mettiamo un lucchetto facile da aprire e il ladro utilizza i grimaldelli, la bici la ruberanno subito. Se mettiamo un lucchetto molto complesso, il ladro allora verrà con le tenaglie e taglierà la catena.

Se invece mettiamo diversi tipi di lucchetto con diversi tipi di catene, il ladro per aprirla dovrà portarsi più attrezzi e impiegherà più tempo. Questi due elementi spesso fanno desistere il ladro che opterà per un altra bicicletta.

Ricordate sopratutto che sistemi di chiusura poco moderni come i lucchetti classici sono spesso i più facili da aprire, ma richiedono più tempo per farlo, quindi sono sempre importanti da usare.

Il nostro scopo è rallentare ed ostacolare il più possibile il ladro, non rendere la bici sicura al 100%, perché questo non è possibile.
In generale:
  1. Un solo lucchetto non basta: usate almeno 2 tipi di lucchetti di marche diverse (ogni lucchetto ha la sua tecnica diversa di apertura).
  2. Cercate di evitare lucchetti con le combinazioni perché sono i più facili da aprire.
  3. Almeno uno dei lucchetti deve avere una catena di grosso diametro (per evitare il taglio con le cesoie)
  4. Almeno uno dei lucchetti deve vincolare la bici ad un oggetto, altrimenti la caricano su un camion e la aprono con calma in un altro luogo.
  5. Almeno uno dei lucchetti deve vincolare le ruote al telaio (altrimenti tolgono la ruota e portano via il resto)
  6. Non è detto che il lucchetto più costoso sia il più sicuro. Ho testato lucchetti costosi e li ho aperti più facilmente di lucchetti apparentemente più piccoli e economici.
  7. Non lasciate la bici in un posto illuminato di notte, come sotto un lampione. Questo sembra un controsenso, ma dovete pensare che se lasciate la bici alla luce, fate solo un favore al ladro che potrà lavorare vedendoci bene. Mentre al buio totale dovrà usare una torcia. Una persona che armeggia con una torcia di notte è molto più sospetta di una persona ferma sotto un lampione che lavora ad una bicicletta.
  8. Non lasciate la bici per troppo tempo. Se la sosta è incustodita per più di 3 ore cercate un luogo non isolato. Nascondere la bici in vie sperdute non è mai buona cosa.
  9. Rimuovete tutto ciò che potete portare con voi. Luci e sella sono elementi facilmente rimovibili, se sono costosi e di qualità sono un bottino facile da prendere.
  10. Cambiate spesso posto. Se un ladro vede una bella bicicletta sempre nello stesso punto, si organizzerà per prenderla sapendo che la mettete sempre lì. Se vi è andata bene una volta non significa che sia un buon punto dove lasciare la bicicletta.
Spero che i miei consigli vi aiuteranno a proteggere la vostra bicicletta, se ne avete di altri lasciate un commento

Commenti

Post più popolari

EverGreen Life: l'ulivo che costa caro e serve a poco