La maggior parte dei vegetali che mangiamo sono già OGM



La campagna contro gli OGM è sempre attuale, ma le menzogne che ruotano intorno a questo argomento sono imbarazzanti.

Una bufala bella e buona è che gli OGM non sono sicuri per la salute, mentre i prodotti "biologici" sono sani. Questo è falso e vi spiegherò perchè:

Partiamo dal presupposto che la maggior parte dei vegetali che già mangiamo oggi sono degli organismi geneticamente modificati e nessuno lo sa.

Nel corso della storia l'uomo ha sempre selezionato ed incrociato le piante con le migliori caratteristiche, andando contro quello che naturalmente sarebbe accaduto. Questa selezione ha portato a ottenere degli incroci genetici favorevoli a noi, modificando quindi il patrimonio genetico di piante che non esisterebbero in natura allo stato selvatico.
Questo processo però è molto lento e la necessità dell'uomo di ottenere vegetali con caratteristiche migliori ha spinto gli scienziati a trovare un modo per velocizzare questo processo.

Si è quindi scoperto che grazie a sostanze chimiche o radiazioni (sopratutto dopo la scoperta delle radiaizioni nucleari grazie alla seconda guerra mondiale) si poteva alterare geneticamente le piante in pochi istanti, creando mutanti con caratteristiche utili all'uomo. Esatto, i semi o le piante venivano irrorati di raggi  gamma, raggi X e sostanze chimiche per creare nuove piante mutanti e quindi degli OGM.
Questo processo si chiama mutation breeding, per ulteriori informazioni su come avviene questo meccanismo leggete qui (wikipedia in inglese).

Non ci credete?



Guardate come sarebbero i vegetali originari se l'uomo non avesse mai alterato la genetica di queste piante:

Questo dimostra che le persone che sono contrarie agli OGM lo sono senza sapere neppure cosa siano e dovrebbero mangiare questi vegetali, banane grandi come una noce e piene di semi, pesche grandi come una ciliega, pannocchie sottili come una matita.ù
Ormai la totalità dei vegetali in natura è originata da alterazioni genetiche non naturali, quindi che la gente sia ignorante e credulona lo si sapeva già, ma almeno voi cercate di imparare qualcosa.

Commenti

Post più popolari

EverGreen Life: l'ulivo che costa caro e serve a poco