Come dare il prezzo giusto al proprio cosplay/accessorio


Spesso si vedono oggetti in vendita a prezzi ridicoli, sia al rialzo che al ribasso.
Come fare per attribuire un prezzo giusto alla propria creazione?

Seguite questa formula:
(materie prime +  tempo + costi accessori + rarità) * Delta = prezzo all'ingrosso
Materie prime: 
Sono i costi che hai usato per creare quell'oggetto, ovviamente in proporzione al quantitativo usato. Ad esempio se mi serve un colore non metto il costo di tutto un barattolo, ma solo del quantitativo che ho usato.

Ad esempio: ho comprato un vasetto di colore - 5 euro, colore effettivamente usato - un terzo del del vasetto: costo totale 1,6 euro.
Sommate tutti i costi delle materie prime e otterrete questa voce di spesa.

Tempo
Quanto costa il mio lavoro in tempo?
Per calcolare questo punto devo vedere quanto è valutata un'ora lavorativa media:
Sa da un lato un cameriere prende circa 6 / 9 euro l'ora, un medico o un avvocato prende dai 70 euro in su all'ora. Credo che per quanto riguardi un cosplayer il tipo di lavoro è simile a quello di un artigiano quindi valutate il vostro lavoro tra le 10 e i 30 euro l'ora.
Nel caso sia un lavoro molto lungo, come un cosplay intero, fate un prezzo forfettario in previsione del tempo complessivo. Ad esempio se vi serve un mese intero e farete solo quel lavoro 4 ore al giorno potete calcolare circa 1000 euro.




Costi accessori:
Dovete usare corrente elettrica per usare dei macchinari strani? Dovete ammortizzare l'acquisto di qualche utensile? Siete dovuti andare con l'auto a prendere qualche oggetto particolare da qualche parte?
Sono tutti costi accessori che vanno calcolati. Possono essere anche molto bassi, ma vanno comunque prese in considerazione.

Ad esempio: devo ammortizzare il fon industriale pagato 50 euro, decido che i prossimi 100 lavori che faccio aggiungo 50 centesimi ad oggetto per ripagarlo.

Rarità
Quanto vale il tuo oggetto in base alla domanda? Alcuni prodotti hanno un valore intrinseco dato da diversi fattori, in primis dalla rarità di quell'oggetto. Ad esempio io posso stare una sola ora a creare un quadro e posso spendere pochi euro di colori e di tela per realizzarlo, ma il suo valore potrebbe essere molto alto perchè sono un pittore famoso. Questo è un valore da attribuire in base alla rarità dell'oggetto.
Per quantificarlo vi consiglio di cercare nel web oggetti simili ai vostri e confrontare il prezzo raggiunto sommando materie prime +  tempo + costi accessori.
Se ad esempio siete gli unici al mondo a creare quell'oggetto allora potrete attribuire un valore rarità abbastanza elevato, mentre se quell'oggetto è comune e si trova facilmente il valore della rarità è zero.
Questo paramentro vi aiuterà anche a stabilire se abbia senso o meno costruire un nuovo oggetto destinato alla vendita. Per esempio, se  volete fare un casco di Iron Man e avete calcolato che vi costa 100 euro sommando materie prime +  tempo + costi accessori, ma in commercio si trova già lo stesso casco a 50 euro, non ha molto senso che voi ne costruiate uno, perchè difficilmente lo venderete. Mentre se in commercio esiste solo ad un prezzo superiore, potete aggiungere un fattore rarità elevato.

Delta 
Il delta racchiude tutti quei fattori  che abbassano il valore finale dell'oggetto. Sono intrinseci del singolo oggetto perchè sono troppo particolari per essere generalizzati.
Ha un valore compreso tra 1 e 0.

Per calcolarlo rispondete a queste domande:
L'oggetto che vendi è veramente bello come la gente vuole? C'è qualche difetto che potrebbe diminuirne il valore? E' un oggetto nuovo o usato?
E' un oggetto grande quindi difficile da spedire? E' un oggetto molto bello ma fragile?
Non sempre quello che volevamo costruire è venuto come ci si aspettava, oppure un oggetto che tempo era costoso, oggi vale di meno perchè non è più di moda.

Io vi consiglio di lasciare questo valore a 1 e di abbassarlo nei  casi di oggetti rovinati, usati, venuti un po male.

Commenti

Post più popolari

EverGreen Life: l'ulivo che costa caro e serve a poco